1 ottobre 2012

Zambonata Game Over

Il kit per eseguire l'intervento a casa propria
Che io sappia, ormai nessun ospedale pubblico fa più l'intervento di ZamboniIo ce l'ho fatta, l'anno scorso, ma non potrò più rifarlo, chissà per quanto tempo, forse mai più.

Dipende dai risultati della
sperimentazione, che durerà un paio d'anni.
L'unica cosa che già si sa è che i risultati saranno in ogni caso controversi: se saranno chiari, gli sconfitti diranno che è stata condotta male; se saranno oscuri ognuno li leggerà come gli farà comodo.
Da una parte ci sono Zamboni e i malati speranzosi, dall'altra l'Aism e il San Raffaele (se devo scegliere, meglio i primi).
Nel frattempo il ministero ha bloccato le operazioni nelle strutture pubbliche facendo la felicità delle cliniche private.
Piovono così offerte dall'Italia e da tutto il mondo di pacchetti completi: viaggio + albergo + intervento + rimpatrio della salma, tutto compreso.

Poco male non poterlo rifare. L'importante era farlo una volta per cancellare un dubbio che mi sarebbe rimasto insopportabile: vuoi vedere che con l'intervento torno indietro di qualche anno nella progressione? Vuoi vedere che me la blocca?

L'intervento ha chiarito questo dubbio, almeno per quanto mi riguarda ("ognuno risponde all'intervento a modo suo" è la precisazione preferita dai "credenti" in una terapia per giustificare i suoi evidenti insuccessi).

E' stato così importante togliermi quel dubbio che mi interessa relativamente che le risposte siano state negative.

No, non sono tornato indietro con la malattia. E non si è nemmeno bloccata.
In piedi ci sto meno dell'anno scorso, per dirne una: reggendomi, 2 minuti contro i 5 dell'anno scorso; senza reggermi, 2 secondi contro il minuto dell'anno scorso.

Qualche beneficio - temporaneo - penso anche di averlo avuto. Dico "penso" perché è molto difficile misurare lo stato di una malattia lunatica come questa e ancora più difficile riconoscere la causa delle variazioni. E' un esercizio mentale che i "credenti" nelle terapie non si sprecano proprio di fare e vanno in giro spacciando per miracolose pratiche assurde e spesso masochistiche come mangiare solo cose crude o bere l'olio di girasole spremuto a freddo.


Gli ipotetici e parziali benefici che ho ricevuto dal'intervento non valgono certo 5.000 euri.

Ma se senti il bisogno di toglierti il dubbio sull'effetto che fa (ben inteso "su di te"), vai dall'allegro chirurgo privatamente.
Così ti verrà un altro dubbio: è allegro perché mi cura o per i 5.000 euri?